11 Ago
17

4° Film Festival Diritti Umani Lugano: 10 – 15 ottobre 2017

4° Film Festival Diritti Umani Lugano: 10 – 15 ottobre 2017
Al via fra due mesi la quarta edizione del festival, che proporrà ancora una volta un ricco programma di film e dibattiti, nella storica cornice del Cinema Corso di Lugano. In programma anche la mostra Quickgold e la consegna del premio giornalistico Carla Agustoni.

In attesa di conoscere tutte le proposte cinematografiche, la quarta edizione del Film Festival Diritti Umani Lugano vedrà l’aggiunta di un giorno di programmazione, per un totale di 6 giornate. L’evento si svolgerà dal 10 al 15 ottobre e per il secondo anno avrà luogo al Cinema Corso, la storica sala del centro cittadino.

Confermato anche il nucleo direttivo, con il duo creativo costituito da Olmo Giovannini e Antonio Prata, e Roberto Pomari alla presidenza.
Il Festival riafferma la sua vocazione di proporre dei film di qualità, che sappiano emozionare e interrogare lo spettatore. Una selezione dei lavori tra i più interessanti della recente produzione cinematografica internazionale, che funga da chiave d’accesso privilegiata per parlare dei Diritti Umani, attraverso la serie di dibattiti che seguono le proiezioni, dove registi, attori e specialisti dialogano con il pubblico.
Ancora una volta verrà posto un accento speciale sulla partecipazione dei giovani, con numerose classi ospiti in sala (oltre 1500 allievi nella scorsa edizione), provenienti dalle Scuole Medie Superiori, Professionali e Universitarie del Cantone.

Fra gli eventi collaterali, che definiscono profondamente i contorni di un festival cinematografico legato ai temi del reale attraverso ogni media comunicativo, la mostra Quickgold e la consegna del premio giornalistico Carla Agustoni.
Il progetto Quickgold racconta l'oro come simbolo di ricchezza connesso al lavoro, alle condizioni e all'identità dell'uomo. Spesso, intrinsecamente connesso allo sfruttamento delle persone. La mostra si basa sulla vita quotidiana delle persone coinvolte nella ricerca dell'oro all'interno della giungla peruviana ed è frutto del connubio fra il fotografo russo Andrey Gordasevich e il sociologo svizzero Nils Krauer, che attraverso foto, pannelli e oggetti raccontano la vita dei minatori. Già esposta in diverse sedi internazionali, l’esposizione arriva a Lugano dove si svilupperà in più luoghi, con lo Spazio 1929 come fulcro. Quickgold inaugura il 26 settembre (ore 18:00, Spazio 1929, Via Ciseri 3) per concludersi domenica 15 ottobre, al termine del festival.
La Fondazione AMCA assegnerà nell’ambito del festival il premio giornalistico dedicato a Carla Agustoni. Il riconoscimento va a un servizio giornalistico (testo, audio, video, web) realizzato fra il 2016 e il 2017 che, nella piena libertà di espressione artistica, riveli sensibilità nei confronti dei valori umani e li divulghi attraverso parole, suoni, immagini.
La scadenza del bando è il 20 settembre (www.amca.ch).

A tutt’oggi il  Film Festival Diritti Umani Lugano può annoverare il sostegno di numerosi enti pubblici e privati. Tra questi: Dipartimento Federale Affari Esteri DFAE, Repubblica e Cantone Ticino – Fondo Swisslos, Città di Lugano, Fondation Assistance Internationale, Percento culturale Migros Ticino, Giuseppe Kaiser Stiftung, Banca Stato, Grand Hotel Villa Castagnola, Managing Growth, Fontana Print, Hotel Pestalozzi, Emil Frey SA, oltre al media partenariato con RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana. 
Il Film Festival Diritti Umani Lugano ha costituito insieme ad altri attori il network nazionale dei Film Festival e Forum sui Diritti Umani, creato nel 2015 insieme a FIFDH di Ginevra e Human Rights Film Festival Zurich. Oltre confine, il Festival collabora anche con il Festival dei Diritti Umani di Milano.