• Home
  • Notizie
  • Il film Youth Unstoppable per la Giornata Mondiale dei Diritti Umani
13 Ott
21

Film e contenuti speciali su www.festivaldirittiumani.stream

Film e contenuti speciali su www.festivaldirittiumani.stream

Per chi non potrà raggiungerci al cinema, ogni giorno è disponibile un film e un contenuto speciale sulla piattaforma www.festivaldirittiumani.stream

Una delle novità dell’ottava edizione del festival è la piattaforma streaming che propone alcuni film visti in sala dagli allievi delle scuole e due film in esclusiva per la piattaforma.
Un film al giorno, visibile per 48 ore! Ma non solo, ogni giorno sulla piattaforma vengono pubblicati anche degli incontri con registi e ospiti.

Ecco tutti i dettagli della programmazione online :

Mercoledì 13 ottobre

dalle 14.00 (disponibile per 48 ore)
Offsides
Realizzato dai giovani registi Rozálie Kohoutová e Tomáš Bojar, Offsides è un film intenso che segue le vicissitudini di un gruppo di adolescenti, membri di una squadra di hockey della Repubblica Ceca, nel loro viaggio verso il Marocco per partecipare a un campo sportivo.

Giovedì 14 ottobre

dalle 9.00
Incontro con Dieudo Hamadi, regista del film Downstream to Kinshasa
Il Festival segue il regista congolese, che il festival segue dal 2018 quando aveva presentato Kinshasa Makambo. L’incontro è stato realizzato in occasione della proiezione del suo film successivo, Downstraem to Kinshasa, documentario potente che segue un gruppo di vittime di guerra verso la ricerca della giustizia e del riconoscimento.

dalle 14.00 (disponibile per 48 ore)
Makongo
Il film racconta la battaglia quotidiana di due ragazzi pigmei del centro Africa per cercare di portare la scuola e l’istruzione anche nei più remoti angoli della foresta.

Venerdì 15 ottobre

dalle 9.00
Incontro con Frédéric Baillif, regista del film La Mif.
Il regista racconta il suo modo di fare cinema ma anche il suo percorso di vita, l’incontro e il lavoro svolto con i protagonisti del suo film. La Mif  ha collezionato successi fin dalla sua prima mondiale alla Berlinale fino al recessintissimo Golden Eye nella sezione Focus del Zurich Film Festival.

dalle 14.00 (dispobile per 48 ore)
The translator
Un film dai ritmi serrati che racconta la storia di un interprete siriano rifugiato in Australia, obbligato a tornare in Siria per cercare il fratello scomparso durante una manifestazione di protesta nei primi momenti della rivoluzione.

Sabato 16 ottobre

dalle 9.00
Incontro con Agnès Callamard, Segretaria generale di Amnesty International ed ex Relatrice speciale ONU sulle esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie.
Nell’incontro Agnès Callamard approfondirà le indagini che ha svolto per il caso del giornalista saudita Jamal Khashoggi.

dalle 14.00 (disponibile per 48 ore)
Coded Bias
Il film fa parte del focus Diritti e tecnologie e racconta la scoperta della ricercatrice americana Joy Buolamwini che svela limiti e gravi pregiudizi nell’impostazione degli algoritmi di riconoscimento facciale.

Domenica 17 ottobre

dalle 9.00
Incontro con Nicolás Rincón Gille, regista del film Tantas Almas
Il regista racconta il percorso che ha portato alla realizzazione di Tantas Almas. Un film potente che narra le vicende di un padre alla ricerca dei cadaveri dei figli uccisi dai paramilitari in una Colombia ferita. Il regista ci aiuta a capire il contesto e le difficoltà del paese latino americano.

dalle 14.00 (disponibile per 48 ore)
Bosco
In prima svizzera, il film di Alice Cano Menoni è un viaggio tra immaginazione e memoria, tra Bosco, un piccolissimo paese di 13 abitanti sugli Appennini e l’Uruguay, dove il nonno della regista è approdato dopo aver lasciato il villaggio.

Tutti i dettagli su www.festivaldirittiumani.stream
Tutti i film sono visibili ad un prezzo unico di 10.– chf, mentre gli incontri sono gratuiti.

Condividi