• Home
  • Notizie
  • Venerdì 10 maggio "Libre" al Cinema Leventina di Airolo alle ore 20,30
31 Mar
20

EMERGENZA PANDEMIA: aiutiamo Casa Astra guarda a casa i film dell’archivio del FFDUL

EMERGENZA PANDEMIA: aiutiamo Casa Astra  guarda a casa i film dell’archivio del FFDUL

La situazione di emergenza a causa della pandemia, mette ancora più in difficoltà le fasce più precarie della nostra società.

Da oggi apriamo una finestra sull’ archivio dei film selezionati al FFDUL nelle scorse edizioni perché possiate vederli anche a casa. Un’iniziativa che ha lo scopo di starvi vicino e di aiutare il progetto di Casa Astra, che da diversi anni opera sul nostro territorio dando alloggio alle persone senza fissa dimora. Guardando i nostri film, potrete contribuire anche voi. 

Guardate i film su smart TV o al computer scaricando l'applicazione Vimeo. 

Vi auguriamo buone visioni!

Lista dei film visualizzabili sulla piattaforma vimeo:

DOVE BISOGNA STARE di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli, 2018, 98', Italia

GAZA SURF CLUB di Philip Gnadt e Mickey Yamine, 2016 , 87’, Germania - sub ita

PERIFERIA DEL NULLA di Zijad Ibrahimovic, 2016, 75', Svizzera, sub ita

THE REMNANTS di Riccardo Russo, Paolo Barberi , 2017, 74', Italia e Svizzera

NINNA NANNA PRIGIONIERA di Rossella Schillaci, 2016, 82', Italia

ELDORADO di Markus Imhoof , 2018, 90', Svizzera, Germania

WHOSE STREETS? di Sabaah Folayan e Damon Davis , 2017, 103’, Stati Uniti

ALICIA di Maasja Ooms , 2017, 90', Olanda

SONITA di Rokhsareh Ghaemmaghami, 2015, 90’, Germania/Svizzera/Iran

ERDE di Nikolaus Geyrhalter, 2019, 115', Austria

AMBASSADE di Daniel Wyss, 2019, 72', Svizzera

RAVING IRAN di Susanne Regina Meures, 2016, 84’, Svizzera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il cinema Otello di Ascona e il cinema Lux Art house di Massagno hanno scelto, tra i vari titoli del loro programma “online”  il film MIDNIGHT FAMILY del giovanissimo regista Luke Lorentzen. 

È un documentario che è stato selezionato da più di cento festival di tutto il mondo, tra i quali il Sundance Film Festival, dove ha ricevuto il riconoscimento come miglior film americano,  il festival di Sheffield e il Festival Internazionale del Film e Forum sui Diritti Umani di Ginevra.

In un momento in cui medici, infermieri e operatori sanitari di molti paesi del mondo sono impegnati, spesso in condizioni estreme, a salvare la vita di milioni di persone, ci sembrava importante segnalare questo film, che ci induce ad un’attenta riflessione sull’ importanza della salute di ogni cittadino del mondo.
Soltanto adesso che sono le nostre stesse vite ad essere a rischio, ci rendiamo conto di quanto questo diritto sia fondamentale e purtroppo per nulla rispettato in molti paesi.

NON HO L'ETÀ- il ritornello che ha commosso una generazione di migranti

Il FFDUL vi invita alla scoperta del documentario "Non ho l'età"  scritto da Olmo Cerri e Simona Casonato. 

Sinopsi: Carmela, don Gregorio, Gabriella e Lorella non si conoscono ma hanno molto in comune. A metà degli anni Sessanta, al culmine della grande ondata migratoria, sono arrivati in Svizzera. E qui, hanno vissuto gli anni di Schwarzenbach ascoltando la giovanissima cantante Gigliola Cinquetti, diventata celebre dopo la vittoria del Festival di Sanremo 1964. Quattro storie che si incrociano sulle note di una delle canzoni più popolari dell’epoca e che raccontano di speranze, sogni, solidarietà, ma anche (e soprattutto) di chiusura, xenofobia, clandestinità e sfruttamento. Quattro storie oggi più attuali che mai.

Ordina anche il DVD per questo film: fino al 10 maggio potrete ordinare il DVD (in versione originale sottotitolata in italiano, tedesco, francese, inglese, spagnolo, portoghese, polacco e turco) che sarà inviato per posta con CHF 5. - di sconto.  Per usufruire dello sconto, inserite il codice “FFDUL2020” nel vostro ordine!

Ordinazione al seguente link:  http://nonholeta.ch/dvd/

IL DOMANI ARRIVERÀ (Algún día es mañana) -  La resistenza degli indigeni colombiani per le loro terre. 

Un'importate testimonianza della resistenza degli indigeni della Colombia verso i produttori di olio di palma è rappresentata dal documentario di Riccardo Torres intitolato Algún día es mañana (Il domani arriverà).

Sinopsi: Una comunità contadina del nord della Colombia si batte in maniera pacifica per il diritto di continuare a coltivare e vivere nelle terre dei propri avi. Società agricole multinazionali, attraverso continue minacce e attacchi, cercano di scacciare gli indigeni dalle loro terre per imporre una monocultura di palma da olio. Più volte allontanata dalla propria terra, la comunità di Las Pavas decide di ritornare, ricostruire i capanni e ricominciare a coltivare il proprio cibo. Il principale strumento di resistenza utilizzato è la musica; struggenti canzoni attraverso le quali si narra la storia e che diventano la traccia sonora di una vicenda tragica ma piena di speranza, il cui finale è ancora incerto.

 

Condividi

partner principali