Tournée 2018

Il Film Festival Diritti Umani per il suo quinto anno di attività, ha voluto realizzare anche un progetto primaverile. Il Festival andrà infatti a toccare tutto il territorio cantonale.
Una novità assoluta che ha come principale intento quello di coinvolgere e sensibilizzare un pubblico più vasto, per rafforzare il proprio messaggio di difesa  dei Diritti Umani e di denuncia contro ogni forma di abuso e di ingiustizia.
Sono film che, oltre al loro imprescindibile contenuto sociale, meritano, grazie a un valore artistico notevole, una maggiore visibilità nelle sale di cinema. 

Dal 23 maggio al 7 giugno, la Tournée del FFDUL, dieci film e un cortometraggio, farà tappa a Locarno (GranRex dal 23 al 26 maggio), Lugano (LuxArtHouse di Massagno, 29 maggio), Mendrisio (Ciak, 1 e 3 giugno), Acquarossa, Blenio (6 giugno) e Bellinzona (Forum, 7 giugno).

Le prevendite per la maggior parte delle proiezioni sono già attive (vedi nelle singole schede dei film).

Trailer

PROGRAMMA

Locarno, GranRex

Locarno, GranRex
Mercoledì 23 Maggio
Ore 20:45

Whose Streets?

Raccontato dagli attivisti che vivono e respirano questo movimento di giustizia, Whose Streets? è uno sguardo risoluto alla rivolta di Ferguson, Missouri. Dopo l’uccisione da parte della polizia di Michael Brown, dolore, tensioni razziali radicate nel tempo e rinnovata rabbia uniscono i residenti e li portano a rimanere vigili e a protestare contro questa tragedia. Genitori, artisti e insegnanti provenienti da tutto il paese si uniscono come combattenti della libertà. Nel momento in cui la guardia nazionale arriva a Ferguson con armi militari, i membri di questa piccola comunità diventano i paladini di una nuova resistenza.

Prevendita

 

 

 

Locarno, GranRex
Giovedì 24 Maggio
Ore 18:45

OLOCAUSTI – e nulla è più come prima

Entrata alla proiezione gratuita

Esiste uno spazio per la memoria e l’empatia. In questocortometraggio le testimonianze rilasciate da vittime di olocausti e genocidi in diverse epoche e luoghi sono reali, vere, vive. Il mosaico delle loro voci si innalza al di sopra degli eventi storici che le hanno generate e dà origine a un linguaggio universale, dove eventi terribili sono rappresentati simbolicamente con immagini poetiche ed evocative. Realizzato dagli studenti del secondo anno del CISA guidati da Andrea Canetta, Lara Fremder e Valentina Cicogna, con Emilia Scarpati Fanetti, Cristina Zamboni, Massimiliano Zampetti, Filippo Quezel,Emma Van Roomen.

Locarno, GranRex
Giovedì 24 Maggio
Ore 20:45

LERD – A man of integrity

In collaborazione con Amnsty International e Festival dei Diritti Umani di Milano

Reza era un giovane contestatore a Teheran. Espulso dall’università, decide diallontanarsi dal pantano urbano per rifarsi una vita. Si trasferisce con la famigliain un villaggio sperduto nel nord dell’Iran, dove passa i suoi giorni lavorando nel suo allevamento di pesci rossi. La zona è però controllata da un’azienda privata strettamente collegata con il governo e le autorità locali, che costringono i contadini del posto a cedere le proprie terre e i propri beni all’azienda. La corruzione si insinua nei meccanismi della società, al punto da penetrare nelle relazionisociali e famigliari.
Nel settembre del 2017 il regista Rasoulof (Manuscripts don’t burn) in passato già condannato dalla censura iraniana a sei anni di reclusione,dopo aver girato l’Europa per promuovere Lerd / A man of integrity, rientra inIran e viene nuovamente condannato agli arresti domiciliari, reo di aver fatto un film–propaganda contro il regime.
Film premiato al Festival di Cannes del 2017 con il premio della giuria nella sezione “Un certain regard”.

Introducono Sarah Rusconi, Portavoce di Amnesty International e Danilo De Biasio, Direttore del Festival dei Diritti Umani di Milano

Prevendita

 

 

 

Locarno, GranRex
Venerdì 25 Maggio
Ore 20:45

Another News Story

Settembre 2015. È trascorso un anno da quando la foto del corpo di un piccolo migrante, riverso su una spiaggia della Turchia, è diventata il simbolo della più grande crisi di rifugiati dalla seconda guerra mondiale. Quel momento ha sancito il punto di svolta per molti governi, con chiusure e aperture delle frontiere quasi giornaliere, e per la stampa mondiale, riversatasi nelle zone di crisi di tutta l’Europa. Filmato sull’arco di un anno, percorrendo 5000 chilometri e attraversando nove paesi, Another News Story rivolge uno sguardo unico su alcune delle storie reali dietro alla “crisi dei migranti”. Un ritratto intimo dei rifugiati ma anche dei giornalisti che hanno il compito di trasformare la crisi in notizie.

Prevendita

 

 

Locarno, GranRex
Sabato 26 Maggio
Ore 18:30

A Ciambra

Nella Ciambra, una piccola comunità rom nei pressi di Gioia Tauro, in Calabria, Pio cerca di crescere il più in fretta possibile. A quattordici anni beve, fuma ed è uno dei pochi in grado di integrarsi tra le varie realtà del luogo: gli italiani, gli immigrati africani e i membri della comunità rom. Pio segue suo fratello Cosimo ovunque, imparando il necessario per sopravvivere sulle strade della sua città, attraverso piccoli furti, truffe e affari con la malavita locale. Quando Cosimo scompare, le cose per Pio iniziano a mettersi male. Dovrà provare di essere in grado di assumere il ruolo del fratello e decidere se è veramente pronto a diventare un uomo.

Prevendita

 

 

Locarno, GranRex
Sabato 26 Maggio
Ore 21:00

They

J. ha quattordici anni, si fa chiamare They (Loro) e vive con i genitori nella periferia di Chicago. J. sta esplorando la propria identità sessuale e assume bloccanti ormonali che ritardano la sua pubertà. Dopo due anni di medicine e terapie, deve decidere se affrontare la transizione sessuale. Durante questa settimana cruciale, mentre i genitori sono assenti, Lauren, sorella di J., e il suo fidanzato iraniano Araz si prenderanno cura di “Loro”.

Prevendita

 

 

Massagno, Cinema Lux Arthouse

Massagno, Cinema Lux Arthouse
Martedì 29 Maggio
Ore 20:45

City Of Ghosts

Accattivante nella sua franchezza, il documentario segue il viaggio di “Raqqais Being Slaughtered Silently”, un gruppo di attivisti anonimi che hanno deciso di unire le forze dopo che l’ISIS si è impadronito della loro patria nel 2014. Con un avvicinamento profondamente personale, viene narrata la storia di un coraggioso gruppo di cittadini giornalisti che affrontano le realtà della vita sotto copertura, in fuga e in esilio, rischiando la propria vita per opporsi a una delle più grandi avversità presenti nel mondo oggi.


Segue approfondimento: Voci da un conflitto senza fine
Interviene: Emanuele Valenti, giornalista di Radio Popolare, collaboratore della RSI 

Prevendita

Mendrisio, Ciak

Mendrisio, Ciak
Venerdì 01 Giugno
Ore 20:45

Gaza Surf Club

Gaza: un lembo di terra con una popolazione di 1,7 milioni di cittadini, racchiuso fra Israele e Egitto e isolato dal mondo esterno. 42 chilometri di costa con un porto che non accoglie più navi. Difficilmente qualcosa entra a Gaza, e ancora meno qualcosa ne esce. Le generazioni più giovani stanno crescendo con poche prospettive e senza lavoro. Ma contro questo sfondo cupo c’è un piccolo movimento. I nostri protagonisti fanno parte della comunità di surfisti “Gaza City”. Negli ultimi decenni circa 40 tavole da surf sono state importate nel paese, con grande sforzo e nonostante severe sanzioni. Sono queste le tavole che danno loro un’opportunità di sperimentare una piccola fetta di libertà, contro la presenza costante di una realtà deprimente e le tre miglia marine di controllo israeliano.

Prevendita

 

Mendrisio, Ciak
Domenica 03 Giugno
Ore 18:30

Lindy Lou, Juror Number 2

Per 20 anni Lindy Lou ha vissuto con un insopportabile senso di colpa e nessuno, nella sua comunità repubblicana e protestante, ha capito la sua angoscia. Nel 2006 Lindy ha conosciuto Bobby Wilcher, rinchiuso nel braccio della morte a Parchman, stato penitenziario del Mississipi. Ha cercato il suo perdono ed è diventata sua amica. Lindy, che a causa di questa amicizia ha perso molti amici, è stata l’unica persona a far visita al condannato il giorno della sua esecuzione. Dopo questa esperienza segnante, Lindy va alla ricerca degli undici giurati che con lei hanno condannato a morte questo uomo e li interroga sull’impatto che questa esperienza ha avuto su di loro.

Prevendita

 

 

Acquarossa, Cinema-Teatro Blenio

Acquarossa, Cinema-Teatro Blenio
Mercoledì 06 Giugno
Ore 20:30

Sans Adieu

Nella sua fattoria di Forez, nell’est del Massiccio Centrale in Francia, Claudette, una donna contadina di 75 anni, lotta per la propria dignità di fronte a una società che non sa cosa farsene di lei e della quale fatica ad accettare l’evoluzione consumistica. Il mondo moderno si mangia giorno dopo giorno un pezzetto della sua terra e di quella dei suoi vicini. Proprio come lei, anche Jean, Christiane, Jean-Clément, Raymond, Mathilde e molti altri non accettano di vedersi sfuggire i loro beni…e le loro vite.

Segue approfondimento: Diritti Umani tra tradizioni e modernità
Intervengono: Tarcisio Cima, già Capo dell'Ufficio delle regioni di montagna del Canton Ticino e Bruno Bergomi, Presidente della Fondazione Diritti Umani

Informazioni

 

Bellinzona, Forum

Bellinzona, Forum
Giovedì 07 Giugno
Ore 20:45

Plastic China

Jiu-Liang Wang cattura la suggestiva bellezza di un vasto e malinconico paesaggio senza vita, un luogo artificiale ricoperto quasi interamente di plastica. Uomini e donne costruiscono la vita sui rifiuti, e i bambini imparano a conoscere il mondo esterno attraverso le pubblicità occidentali strappate dai tabloid provenienti da tutto il mondo e gettati nel mucchio. Eppure, anche all'interno di un ambiente così profondamente isolato e tossico, la speranza e l'umanità trovano il modo di emergere attraverso lo spavaldo ottimismo dell’undicenne Yi-Jie.

Segue approfondimento: Sommersi dalla plastica? Ambiente, economia e Diritti Umani nell'ottica dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Interviene: Claudio Valsangiacomo, responsabile del Centro competenze SUPSI cooperazione e sviluppo

Prevendita